Viaggio in Belgio:Hustinx Acquaristiek

Posted by on Nov 30, 2009 in Eventi e mostre | 0 comments

n questo week end di novembre sono tornata una bambina..mi sembrava di essere Pinocchio che va al Paese dei Balocchi…Ho vissuto un’avventura entusiasmante, allegra.. faticosa si, moltissimo..ma mi sono divertita tantissimo.

Con un paio di amici acquariofili, Roberto Fornaciari e Adriano Dadò abbiamo affrontato insieme un viaggio lunghissimo in auto per andare fino in Belgio ad Hasselt per visitare la serra di import-export di pesci tropicali di Eric Hustinx. Abbiamo viaggiato tutto il venerdì e la mattina del sabato dopo un giretto ad Hasselt per fare colazione siamo andati al negozio all’apertura.

 

Image

Image

Image

Eric ci ha accolto molto calorosamente e dopo aver bevuto un caffè insieme
abbiamo iniziato il tour del suo impianto.

Image

L’impianto di stabulazione dell’acqua,
la zona di quarantena degli esemplari appena importati,

Image

Image

Image

Image

Image

In serra non c’era un numero molto alto di discus,perchè sono in arrivo per la prossima settimana,
ma in negozio c’erano comunque tanti bei discus selvatici di diverse varietà e qualità,tutti splendidamente tenuti.

 

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Image

Ma tutti noi non eravamo andati lì per i discus anche se ho visto degli esempalri che mi hanno fatto battere il cuore più velocemente.. in realtà questo lungo viaggio lo abbiamo fatto per prendere degli esemplari di ottima qualità
di Pterophyllum altum e Pterophyllum scalare.C’era una vastissima scelta di esemplari di vari affluenti,
Rio Orinoco, Manacapuru, Nanay, Santa Isabel, Santa Gabriela.. eccc ecc..

 

Image

Image

Image

Image

ma per noi, il nostro amico Eric, ci aveva riservato degli esemplari specialie ci ha accompagnato nella stanza ‘riservata’

…dove erano da parte i nostri pesci… e da lì abbiamo pescato…

Image
Image

 

Io e Roberto abbiamo preso dei giovani P.Altum Rio Orinoco molto molto belli.
.. e in perfette condizioni di forma e salute…difficile fotografarli perchè l’acqua della vasca era fortemente ambrata.

Eric infatti fa un grande utilizzo di torba nella vasche amazzoniche…

Image

 

Dopo aver pescato io e Roberto… mentre stavo in giro a fotografare,il povero Eric ha avuto usare tutta la sua pazienza per assecondare
l’eterna indecisione di Adriano su che pesci pigliare….io e Roberto meditavamo già di ripartire e lasciarlo là a pensare…poi finalmente  si è deciso per…degli scalari Santa Isabel, degli altum Orinoco..

 

Image
Image
Image
Image

 

Sia io che Adriano abbiamo preso poi dei ciclidi che non conoscevo…i Biotodoma cupido… come compagni di vasca dei Pterophyllum.Eric ci ha garantito che non scaveranno il fondo della vasca.. gli ho promesso altrimenti di rimandarlgieli indietro infilzati in uno spiedino!!!

Image

Mentre Roberto oltre agli Altum ha preso due bellissimi Tefè!!!
Poi Eric ha provveduto ad un adeguato imballo in box termiciper poterli portare via tutti i nostri pesci…

Image
Image

 

Nel frattempo io ho gironzolato per il negozio

 

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

 

Delle bellissime razze d’acqua dolce…

 

Image
Image
Image

 

belissimi loricardii..

 

Image
Image
Image

 

Pesci particolari…e vasche particolari…

 

Image
Image
Image
Image

 

Ho visto anche cose terribili per i miei occhi sensibili….

 

Image
Image

 

e dopo purtroppo abbiamo dovuto salutare il nostro amico ,
scattato una foto con lui.. e prendere la via del ritorno…

 

Image
Image
Image

 

Il ritorno a casa è stato faticoso, per i tanti km…. ma con un sapore dolce in bocca….

 

Image

 

In realtà eravamo felicissimi.. e sorridenti come bambini!!!

 

Image

 

Come usciti da una giornata al luna park… dopo aver preso anche lo zucchero filato….

Che dire!!!

speriamo di poterlo rifare al più presto….

Quando in piena notte ci siamo lasciati noi 3
ci siamo ripromessi di fare di questo tour un appuntamento annuale!!!!

Non c’e’ stanchezza che regga… l’entusiasmo con cui abbiamo affrontato questa avventura ha ripagato ampiamente la fatica del viaggio…

Grazie a Roberto e Adriano per aver condiviso con me
questa bellissima avvenura..e avermi sopportato!!!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.