600 lt amazzonica:gli Ptherophyllum Altum :

Posted by on Ago 25, 2012 in Acquari, Discus &Altum, Portfolio | 0 comments

In questi ultimi anni  sono nate e ho coltivato tante amicizie con acquariofili pazzi come me, con i quali non mi sento strana a parlare per ore e ore di tutti i mille pensieri e ‘seghe mentali’ che ci si fa per realizzare il sogno di un bellissimo acquario con pesci meravigliosi e delicatissimi quali possono essere i Discus selvativi e i Ptherophyllum altum .

In un altro articolo qui sul mio blog via avevo raccontato di un mio viaggio in Belgio con il mio amico Roberto Fornaciari dove abbiamo preso insieme i nostri bellissimi Altum .
Passati più di due anni, Roberto ha espresso il desiderio di avere anche i miei Altum ormai cresciuti e diventati adulti… ed io li ho ceduti a lui con animo leggero malgrado mi fossi affezionata a quei pesci che mi ero cresciuta, anche perchè volevo realizzare di nuovo una bella vasca con i discus .
Così, prima di unire i nostri pesci,  dopo aver studiato per ore e ore, condiviso centinaia di video di Biotopi da realizzare per Roberto (cercando ovviamente di venire incontro ai suoi gusti e al fatto che ha il ‘cosiddetto ‘pollice nero’ per le piante acquatiche), abbiamo girato mezza Emilia, insieme al nostro ormai inseparabile amico Patrizio Pavasini, in cerca del materiale per realizzare il layout del suo acquario, una vasca di circa 600 lt.
Eravamo infatti partiti con l’idea di una grotta realizzata con leggere radici  e una mare di Vallisneria….. siamo usciti dal negozio con un unica enorme radice di torbiera, mentre lo stramaledicevo perchè dovevo da capo progettare un nuovo layout…..
Chiacchiere al vento le mie, il nostro amico aveva visto quella radice.. e non c’è stato verso di fargli cambiare idea… neanche il prezzo spropositato per quel pezzo di legno….
Così, con il suo pezzo di legno come Geppetto e tutte le mie radici di torbiera che avevo in casa per completare il layout una domenica mattina ci siamo trovati a Reggio Emilia per l’allestimento della sua vasca.
Insieme a Patrizio, abbiamo simulato fuori vasca una composizione di legni , fotografando le diverse posizioni, perchè poi avremmo dovuto rimettere tutto dentro la vasca..

 

 

 

 

 

 

 

Quando abbiamo deciso più  o meno come dovevano andare messi i legni in vasca, piano piano, facendomi aiutare dai ragazzi, abbiamo realizzato la composizione dentro l’acquario.

 

Dopo abbiamo versato dentro una ventina di kili di sabbia ambrata, molto sottile.

 

 

Per dare un toco di verde alla vasca, per dare uno ‘stacco’ cromatico , tra le radici scure e i pesci piuttosto scuri, ho deciso di creare una sorta di ombrello verde con molti steli di Ceratophyllum demersun legati in cima ai rami e qualche Vallisneria ad un lato dell’acquario.
Questo è il risultato una volta riempita la vasca:

 

 

 

Devo dire di essere molto soddisfatta del nostro risultato….. bisognava vedere se gli Altum avrebbero apprezzato…..

 

 

 

Bè, direi proprio di si….
24 splendidi esemplari in branco fanno un effetto spettacolare….  anche se questo acquario ho tentato più volte di fotografarlo, ma la poca luce  a disposizione e troppi riflessi, mi hanno sempre impedito di avere dei buoni risultati…..

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *